..ma a me piace anche il cinema..

venerdì 16 settembre 2016

intervista al lettore/autore #3 Daniela Ferraro Pozzer

Avanti il prossimo! devo ammetterlo, mi sto divertendo molto a leggere le vostre risposte! sono contenta che questa nuova rubrica stia piacendo!
ecco una ragazza davvero in gamba!

Daniela Ferraro Pozzer
nome (anche uno pseudonimo se preferisci l’anonimato)
sei un lettore o un autore?

Mi chiamo Daniela Ferraro Pozzer e sono una persona che racconta storie, favole, avventure… e che qualche volta le scrive!

Quali sono le tue letture preferite?

Fra le mie letture preferite ci sono Tolkien e Terry Pratchett, ma anche Stefano Benny e Borges e … Lovecraft e Conan Doyle  e un bel po’ di altri!
Il mondo di Tolkien e di T.Pratchett sono degli esempi di ‘coerenza e genialità’,  l’uno epico, dotto e meravigliosamente poetico, l’altro ironico,  enormemente colto, in termini attuali, e molto, molto, divertente. Entrambi, a mio parere, unici.

Quale genere scrivi?
Parlami del tuo lavoro di autore e delle tue opere
Quanto della tua personalità c’è nei tuoi personaggi?
I personaggi rispecchiano le personalità di altre persone che conosci?

Parlando di me,  invece,  posso solo dire che nel mio piccolo,scrivo Fantasy e favole: sono appassionata di Miti e leggende e del cosiddetto ‘fantasy classico’; non per niente gioco a D&D, come ‘esimio ed egregio’  Master, ahah…  da quasi vent’anni,  inventando le storie che poi sono alla base dei miei libri e che si arricchiscono ogni volta dei contributi ‘reali’ grazie all’imprevedibilità dei miei giocatori, che le rendono vive!
In gioco, intorno ad un tavolo… ma contemporaneamente anche nelle più sperdute taverne di terre lontane e misteriose,  nascono amicizie ed amori… spesso veri. Ultimamente , dopo il primo libro (‘La Locanda della Quercia Incantata’ ) da una bellissima coppia ‘in gioco e nella realtà’ è nata anche una bimba!  Naturalmente ‘parti’ di tutti noi sono presenti in questi racconti, riconoscibili per chi ci conosce… e divertenti o interessanti per chi legge: come quando fai nuove amicizie.

Quando hai iniziato a scrivere?
Cosa ti ha spinto a mettere nero su bianco  i tuoi pensieri?

Perché le ho scritte? Ad un certo punto mi sono accorta che le storie erano belle e che dimenticarle col tempo sarebbe stato un vero peccato, quasi come perdere una parte della vita vissuta, e quindi ho deciso di scriverle in maniera ordinata e di farne libri… non mi aspettavo una rapida pubblicazione ma, per fortuna, con mia grande soddisfazione così è stato, con Acar edizioni! Ora per GDS editrice pubblicherò  a Novembre una saga che deriva dal successo del primo libro e  che si chiamerà ‘Le Storie della locanda’ e di cui ‘Il Libro di HennetH’ dovrebbe essere il primo volume .
Poi stanno venendo fuori gli ‘altri’ libri: quelli per ragazzi, come quello che uscirà a Dicembre per Echos editore ( I Guerrieri della terra ed il drago di metallo) che prendono l’altra parte di me, quella fissata per la Natura, le piante e gli animali… e la ‘shakerano’ col fantasy. E’ nata così anche Dada la Strega delle Cornacchie, libro per bimbi  uscito nel 2014.
Tutti i prossimi libri saranno disponibili in ebook ed in cartaceo su tutte le ‘solite’ librerie on line e su richiesta in alcune librerie fisiche  (dipende dall’editore)

Quanto conta per te la copertina di un libro?
Quanto incide il genere sulle vendite?

Per rispondere alla tua domanda ti dirò che per me la copertina di un libro è importantissima: come il vestito che indossiamo la mattina rappresenta un po’ come ci sentiamo quel giorno… e cosa ‘c’è dentro’! Quando giro per le librerie, malattia gravissima e dispendiosa ahaha, sono colpita prima di tutto dalle copertine, poi leggo la rapida sinossi e poi… in genere compro il  libro! Ahimè!  Per questo ho voluto che l’illustratore del mio primo libro mi seguisse nel progetto della saga fantasy, si chiama Stefano D‘Auria ed è bravissimo: insieme immaginiamo l’’abito’ di ciascun volume…
Per  il prossimo libro per ragazzi invece sarà una donna, Francesca Scarinci, a creare l’immaginario visivo adatto a quel racconto. Anche lei è straordinaria!
Una piccola ‘chicca’ è che invece la copertina di Dada la Strega l’ha disegnata Giulia, mia nipote, di sei anni!

Invieresti a un blogger il tuo lavoro per una recensione?
Se si, se il tuo lavoro non piacesse al blogger e scrivesse una cattiva recensione, come la prenderesti?

Per quel che riguarda le recensioni, beh: rimarrei male se non ci fosse prima un confronto sui ‘dubbi’… poi i gusti sono gusti ma mi sono capitate critiche che poi si sono sciolte come nebbia al sole con una semplice chiacchierata. Per fortuna molte recensioni fino ad ora, sono state molto molto piacevoli! Ho avuto problemi per lo più solo con cose che, in realtà non mi ‘competevano’, come gli errori di impaginazione.

Hai qualche titolo da consigliare ai lettori di questo blog?

Ora sto leggendo l’ennesimo volume del mio amatissimo Terry Pratchett, All’anima della musica e La casa per bambini speciali di Miss Peregrine, di Riggs Ransom: ovviamente li consiglio entrambi!

Vuoi condividere con me il link  per acquistare il tuo libro?

Tutte le novità che mi riguardano si possono trovare sulla pagina fb che ho ‘organizzato meglio’ da pochissimo tempo per una soffocante esigenza di mettere un po’ d’ordine, come quando sistemi una stanza caotica dove ormai non ritrovi più niente! Il link è https://www.facebook.com/DanielaFerraroPozzer.scrittrice :  mi fa piacere avere tanti amici appassionati di fantasy e di racconti, non c’è per me niente di più interessante dell’Immaginario altrui,  perché è come viaggiare in tanti mondi diversi!
Per ora ti ringrazio per questo spazio, per la tua gentilezza, e ti saluto… aspettando l’inverno e le prossime  ‘uscite’!  

grazie a te Daniela! in bocca al lupo per la tua carriera!!!


se avete altre domande che sentite di voler porre alla nostra amica sentitevi liberi di farlo nei commenti: gliele girerò e sicuramente sarà contenta di rispondere!

2 commenti:

  1. paola avitabile giannini17 settembre 2016 22:04

    Bellissima iniziativa.La condividerò con tutti.Bravissima Daniela

    RispondiElimina
  2. Fondamentale fissare "su carta" storie bellissime che andrebbero altresì inevitabilmente perdute...brava Daniela... ed è solo l'inizio!!!

    RispondiElimina

e tu, cosa ne pensi???